01/01/16

Questa è la Giornata Nazionale delle lenticchie



Buon 2016 col Calendario del Cibo Italiano! Oggi debutta con AIFB l'Italian Food Calendar e si festeggia la Giornata Nazionale delle lenticchie, ed io non potevo non partecipare. Ma vediamo intanto cos'è il Calendario del Cibo Italiano e come funziona perché in Italia è una novità assoluta.
Sul sito AIFB potete trovare l'intero Calendario: come vedete ogni giorno è dedicato ad un diverso piatto, o ingrediente o personaggio importante per la cultura gastronomica del nostro paese; ogni giorno quindi, sul sito AIFB, uscirà un articolo scritto da uno dei nostri soci: ci siamo divisi le giornate e ci siamo fatti ognuno Ambasciatore di almeno una giornata. L'Ambasciatore è l'autore dell'articolo sul sito: si è occupato della ricerca storica e della scrittura del post. Poi, ogni giorno, chiunque potrà partecipare alla Giornata Nazionale di turno con un proprio post ed eventualmente una ricetta nel proprio blog, lasciando un link al proprio post nei commenti dell'articolo dell'Ambasciatore. Avete letto bene: qualunque blogger può partecipare, anche i non soci. Crediamo che la cultura enogastronomica del nostro paese meriti qualcosa di più dell'ennesimo programma TV di cucina superficialotto e vuotarello come siamo purtroppo abituati a sopportare. Crediamo che ci sia bisogno di studiare, approfondire e divulgare quanto di meglio ci sia nel panorama agroalimentare e socioculturale del nostro Paese, e il Calendario è e sarà uno degli strumenti di AIFB per perseguire questo scopo. Non male vero? :)
La ricetta con la quale partecipo alla GN delle lenticchie (l'ambasciatrice è Maria Greco Naccarato e vi consiglio di leggere il suo bellissimo articolo) è una delle mie preferite a base di questo prezioso legume: ho usato le mie amate lenticchie di Castelluccio, il cuore di bue (una delle mie frattaglie preferite) e il riso arborio. E' un piatto semplice, gustoso e alla portata di tutti. Vediamo come si fa:

LENTICCHIE DI CASTELLUCCIO CON CUORE DI BUE E RISO ARBORIO

ingredienti per 2 persone

90 g di riso arborio
50-60 g di lenticchie di Castelluccio
un quarto abbondante di cuore di bue
una fetta di pancetta tesa
odori per il brodo
cipoll
carota
sale
pepe
coriandolo
olio extravergine
burro
pochissimo Parmigiano Reggiano

Preparare il brodo con gli odori e gli scarti del cuore: il grasso ad esempio, e le parti leggermente filamentose. Schiumare spesso e sgrassare accuratamente. Tritare cipolla e carota in una padella con olio e burro, soffriggere piano piano per poi unire il cuore tagliato a dadini; alzare la fiamma. Salare, pepare e insaporire con poco coriandolo schiacciato. Rosolare finché la carne cambi colore, aggiungendo se necessario poco brodo.
In un tegame dai bordi alti, soffriggere dolcemente la cipolla nell'olio con una fetta di pancetta, unire il riso e tostare come si farebbe per un risotto. Versarvi il brodo bollente e le lenticchie; alla ripresa del bollore aggiungere anche il cuore. Portare a cottura senza far mai mancare del liquido: si può fare più o meno asciutto, a seconda dei gusti. Mantecare a fine cottura con pochissimo burro e parmigiano.

post precedenti

Tortine_Mele_Tahina FioriPortulaca Castelluccio_2015_15 Biscotti_polvere_lamponi UOVO_CAMICIA2 RicottaMustia_5 TiuEttoriSTAG0 Sardegna14 TiuEttori_1 TortelliSedano Bitto_4 lazero_linguine agri-foto4