22/01/08

qualcuno è in ritardo! (io...)



per mancanza di tempo, ho zompato a piè pari il carbonara-day. ho zompato pure il carbonara-the-day-after che mi ero ripromessa... vale lo stesso la carbonara il 21 gennaio? :-P qualche mese fa ho mangiato un appetizer molto sfizioso in questo splendido ristorante: era un rigatone fritto e ripieno di sugo all'amatriciana. volevo assolutamente provare a farlo prima o poi... finalmente ieri sera ne ho avuto la possibilità. non sapendo esattamente come procedere, ho lessato una manciata di pasta, ne ho scolata un po' a metà cottura e il resto al dente. meglio la seconda: quella cotta a metà è rimasta troppo dura dopo la frittura. l'altra invece si è cotta bene: non è venuta leggerissima come quella originale (sigh... ma come hanno fatto?) però la croccantezza c'era. e, tutto sommato, me pare 'na bella ricettina :-) chiamarla "carbonara" però mi sembra irrispettoso... vediamo se trovo un nome più adatto:






METACARBONARA CON LARDO, CAPRINO E BROCCOLI

6 mezze maniche a testa
3 fette di lardo stagionato alle erbe a testa (io avevo il lardo di sauris, che è divino...)
1 fettina di guanciale molto sottile a testa
poca cipolla
1 broccolo ogni 3 persone
1 uovo ogni 2 persone
1 robiola di capra ogni 2 persone
pecorino grattugiato a volontà
olio extravergine
olio di semi di mais per la frittura
sale
pepe nero appena macinato

cuocere i broccoli al vapore conservando l'acqua, nella quale, aggiustando di sale, cuocerete la pasta scolandola al dente.
preparare il ripieno per le mezze maniche:
rompere le uova in una ciotola, mettendo da parte un po' di albume, che monterete a neve (diciamo 1/3 degli albumi): servirà per i broccoli. condire le uova col pepe e poco sale, unire il pecorino a cucchiaiate, un po' alla volta, fino ad ottenere una consistenza cremosa. passare tutto al mixer per rendere ancora più fine e senza grumi. conservare in un pentolino a bagnomaria con acqua tiepida finché si prepara il resto.
in una padella, soffriggere pochissima cipolla col guanciale, unire i broccoli, aggiustare di sale e saltare per pochi minuti. frullare tutto unendo la robiola di capra e l'albume montato a neve.
disporre la mousse di broccoli in un bicchiere.
friggere la pasta in abbondante olio caldo per pochissimo tempo: quando sollevando i rigatoni con una pinza da cucina sentirete che sono duri, allora è pronta. non deve dorare altrimenti indurisce.
asciugare al volo, disporre subito la pasta sul piatto, farcire con la crema di carbonara tiepida, arrotolare il lardo intorno ai rigatoni e servire. ah, per tappare il fondo dei rigatoni, si può usare un pezzettino di pecorino, o un pizzico di robiola.
anche senza broccoli, è un ottimo finger food :-)

23 commenti:

  1. Carinissima questa ricetta e mi dispiace che non sei stata pienamente soddisfatta.Se perfezioni il procedimento faccelo sapere;-)))

    RispondiElimina
  2. sì infatti era tutto buonissimo, ma la frittura poteva venire meglio... chissà come si fa!

    RispondiElimina
  3. Che chiccheria! Davvero raffinatissima questa carbonara.

    RispondiElimina
  4. bellissima metacarbonata, comlimenti!

    RispondiElimina
  5. Sarò strana.. ma mi fa tanta gola la mousse di broccoli!!

    RispondiElimina
  6. ehehh, non sei strana tulip: era tanto buona! quasi quasi mi compro il sifone... sarebbe stata ancor più lussuriosa con quello :-)

    RispondiElimina
  7. salsadisapa, ma sei mitica!
    che ricetta gusosa!
    cheers...

    RispondiElimina
  8. La ricetta mi incuriosisce moltissimo ma, le tue foto mi fanno impazzire, come fai?spiegamami qualche tuo trucchetto.
    http://dolcienonsolo.myblog.it/

    RispondiElimina
  9. concordo con il commento di sopr al mio!
    La ricettina è davvero sfiziosa.... ma le foto e... l'IDEA!
    bello bello bello.... voto 10 più

    RispondiElimina
  10. @berry ma grazie! (imbarazzed) :P
    @aracoco: ehm... come faccio? uhm.... sistemo le luci... inquadro... metto a fuoco... scatto! :-) insomma, ho una buona macchina e una bella lampada sopra al tavolo. le altre luci nella stanza sono molto più fioche: dev'essere così. e poi cucino sempre la notte: raro per me fare una foto diurna davanti alla finestra!

    RispondiElimina
  11. senti, geniale!! mi piace assai questa tua ricettina, sai?

    RispondiElimina
  12. meravigliosa idea mi sa che ti copio prima o poi, per il fritto buono olio abbondante (di buona qualità) e temperatura costante, baci

    RispondiElimina
  13. è uno spasso la tua carbonara rivisitata, x il pesce spatola lo trovi prima lo trovavo il martedi ,ma non sempre al mercato coperto di pg. ma alla coop di fontivegge, o ponte sangiovanni si trova spesso come pure tenendo presenti i periodi di pesca sgombri, cocci, uope ecc..... buona seata

    RispondiElimina
  14. si va beh ma quale era il ristorante?? se si può dire eh... m'è venuta curiosità....

    RispondiElimina
  15. Anche se no sei proprio soddisfatta, io la trovo ec-ce-zio-na-le!!!!
    Ciao, Alex
    P.S. Mi piace molto lo stile tutto tuo personale delle foto!

    RispondiElimina
  16. Bravissima! Piatto da iron blog! Complimentissimi per la presentazione e per le foto (io proprio non riesco a farle la sera)! cat

    RispondiElimina
  17. Ohhhhhhhhhhh... che figataaaaa!!!!! Clap clap clap clap!!! Mò me la segno sta ricettuzza!
    Bacio

    RispondiElimina
  18. Chiamala come vuoi però la presentazione è fantastica!! Tutto il resto si può sempre migliorare, no?!

    RispondiElimina
  19. Davvero una bella idea e un'ottima presentazione...complimenti davvero!

    RispondiElimina
  20. grazie a tutti gente... troppo BBuoni me fare arrossi'!
    @stefano: il ristorante è la bastiglia! c'è un link sul testo del post... non funziona?

    RispondiElimina
  21. La carbonara va bene sempre! E poi con questa presentazione uno rimane a bocca aperta!

    RispondiElimina
  22. porca paletta e mo come faccio con gli ospiti della cena imporatne?
    se offro questo mi tocca reimpostare e resettare sulal carne.

    io ti odio, fai delle cose troppo belle!

    però pensandoci bene e tenendo il meta...la mia pasta carciofi e gamberi può venire così la trasformo in un appetizer manco fossi la fata dai capelli turchini

    RispondiElimina
  23. che bella questa ricettina... e poi ho appena scoperto che sei architetto! anch'io... ;)
    ciao ciao

    RispondiElimina

lasciate un commento, un suggerimento, un saluto, ma firmatevi sempre: i commenti anonimi saranno cancellati. grazie!

post precedenti

Fioritura_2016_25 Torta_Bastarda_1 Tortine_Mele_Tahina FioriPortulaca Castelluccio_2015_15 Biscotti_polvere_lamponi UOVO_CAMICIA2 RicottaMustia_5 TiuEttoriSTAG0 Sardegna14 TiuEttori_1 TortelliSedano Bitto_4