24/01/08

quanti buoni propositi!


















ohhh finalmente riesco a contribuire al diet-meme di fiordisale! il suo è un intento nobile: sfatare il mito che un piatto leggero debba essere anche sciapo, insapore, triste e brutto. niente di più falso! ah, altro mito da sfatare: che cucinare qualcosa di buono richieda necessariamente un sacco di tempo. falso anche questo: basta azzeccare gli ingredienti e le cotture (chiaro che un brasato non va bene!) e il tempo non sarà nemico. da persona che vive da sola da diverso tempo, ho pensato ad un piatto unico, tra l'altro molto economico: ceci, aringhe e prezzemolo sono ingredienti poveri ma gustosi. per sfatare l'ultimo mito: che cucinare un buon piatto costi necessariamente un'eresia.
con l'occasione, aggiungo un'altra nobile causa a questa: per chi non lo sapesse, in commercio esistono alimenti provenienti dalle terre confiscate alla mafia. se ne occupa liberaterra, un'associazione che riunisce cooperative di giovani che coltivano questi terreni, di proprietà dei comuni interessati e affidati alle cooperative in comodato d'uso gratuito. secondo me è un'iniziativa importantissima: facciamo in modo che resti viva e attiva acquistando i loro prodotti, che fra l'altro sono di ottima qualità :-)

ARINGHE AL VAPORE PROFUMATO SU CREMA DI CECI

ingredienti per 1 persona a dieta in modo intelligente:

100gr di filetti di aringa (sono 2 filetti)*
100gr di ceci in barattolo liberaterra
qualche anello di cipolla
un bel ciuffo di prezzemolo
un cucchiaino d'olio extravergine
un cucchiaino di aceto di mele oppure succo di limone
sale e pepe
tutti gli aromi possibili: rosmarino, alloro, maggiorana, timo ecc...

*per la stagionalità e la sostenibilità ambientale del pesce, consultate la colonna centrale di questo blog

adagiare i filetti, dalla parte della pelle, sulla grata per la cottura al vapore, in modo da poter chiudere bene con un coperchio. mettere tutti gli aromi nell'acqua (poca) della pentola, incoperchiare e cuocere: bastano 5-8 minuti. spegnere e lasciare coperto: gli aromi nell'acqua profumeranno delicatamente il pesce.
nel frattempo, versare i ceci con la loro acqua di salamoia in una pentola stretta ed alta con la cipolla. aggiungere acqua a coprire e cuocere finché siano molto morbidi. frullare al minipimer, aggiustare di sale.
frullare al mixer il prezzemolo col limone (o aceto) e l'olio. io non avevo tempo: andrebbe frullato ancora più fine di come ho fatto io, in modo da ottenere una specie di pesto.
impiattare disponendo uno strato di ceci livellato con una spatola, il prezzemolo a righe e i filetti di aringa, ai quali andrà tolta la pelle.

CALORIE:
aringa 190
ceci 56
olio 40
altro 14
TOTALE 300

AGGIORNAMENTO: l'amica enza mi suggerisce di specificare che i prodotti liberaterra si trovano facilmente nei supermercati coop e ipercoop.

25 commenti:

  1. Piatto dietico si ma tanto saporito...ti confesso di non aver mai preparato qualcosa a vapore, devo provare!
    Francesca

    RispondiElimina
  2. Apperòòò...interessante! L'aringa non mi fa impazzire, potrei provare con un filettino di triste nasello!!! SMMMMMMMMACK

    RispondiElimina
  3. Stuzzicante! E ho anche una vaporiera finora mai utilizzata. Ciao!

    RispondiElimina
  4. vi confesso io una cosa: NON HO una vaporiera! ho una semplice gratella, tipo "spandifiamma" grande con le maglie fine fine, che mi entra perfettamente nella pentola... e c'entra pure il coperchio :-D
    @dolcienonsolo: secondo me la cottura al vapore (oltre ad essere rapida) è quella che conserva di più il sapore naturale dei cibi ;-) provala poi fammi sapere!

    RispondiElimina
  5. Tu sei fuori di testa..VERA!!! mi ha fatto troppo ridere il tuo commento appena fatto!!! hihihihih Ammetto che il mascarpone nel carrello ce l'ho messo io!! hem hem hem...
    Maaaaa... un indirizzo mail non ce l'hai!? Vai sul mio profilo e scrivi al mio indirizzo, così possiamo comunicare in altro modo... hihihih... (ovviamente, se ti va!!!) ...

    RispondiElimina
  6. ma riesci a trovare l'aringa fresca?
    no perchè qui solo salata, cosa che adoro ma decisamente molto poco calorica.

    RispondiElimina
  7. @enza: sì! l'altra sera il banco pesce della coop sotto casa mia aveva un espositore PIENO di filetti di aringa freschi! sinceramente non li avevo mai visti prima (o notati, forse..) ma in quella quantità non sono passati inosservati ;-)

    RispondiElimina
  8. ah, ti sei dimenticata di dire che i prodotti di liberaterra si trovano facilmente nelle coop e all'ipercoop.
    consiglio l'olio valli trapanesi di nocellara

    RispondiElimina
  9. buona l'aringa ammorbidita nel sapore dai ceci buon fine settimana

    RispondiElimina
  10. di Liberaterra adoro quei buonissimi spaghettoni...cheers!

    RispondiElimina
  11. @enza: giusto! lo aggiungo subito nel post, grazie :-)
    @sere: mail in arrivooooooooo

    RispondiElimina
  12. Certo che salsadisapa, ogni volta che vengo a trovarti mi fai venire una fame!!! Ma che fame!!!
    E poi mi chiedo una cosa: ma quando trovi il tempo oltre all'architettare, per seguire questo blog bellissimo ma soprattutto per cucinare tutte quelle bontà che poi ci doni???? Quanto durano le tue sere-notti??? :)
    Buona giornata!!

    RispondiElimina
  13. consumazioneobbligatoria25 gennaio 2008 10:48

    allora abbiniamo il vino centopassi della cooperativa placido rizzotto!

    RispondiElimina
  14. ma che spettacolo sto piattino...ora ti preparo due belle foto dei ruderi romani e te mando ;)baci e buoan giornata

    RispondiElimina
  15. Adoro le aringhe....questo è un'ottimo abbinamento goloso...e se poi fa bene anche alla linea allora è ottimo!

    RispondiElimina
  16. Mi sa che comincio ad essere noiosa.
    Che dirè però?
    Buono il piattino, bella la foto.... molto rosicona la micia.
    E con questo esauriamo i convenevoli!!!
    miciapallina e GrandeGatto (da bravi felidi) amano le aringhe!
    Io le trovo già cotte al vapore ed aromatizzate.
    Non mi resta che prendere un po di ceci..... e procedere!
    nasinasi e buon fine settimana

    RispondiElimina
  17. A vedere tutte queste ricette ligth vine voglia di mettersi a dieta! A proposito delle terre confiscate alla mafia, ho avuto il piacere di assaggiare la pasta: buona!

    Ciao,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  18. Salsina? Sei stata nominata!
    C'è un premio (virtuale) da ritirare nel mio angoletto. Ciao!

    RispondiElimina
  19. gente vi ringrazio del passaggio! che altro posso dire: offro a tutti un filetto d'aringa virtuale :-D
    @cookie: mo' arrivo... so' emozionata! non vinco mai niente io! ^_^'

    RispondiElimina
  20. uffa io te lo devo proprio dire, sto blogghino tuo sta diventando un enigma peggio del forno-fetente-mio. Niente non ci sta niente da fare, da casa non vedo le immagini nel corpo del post, mentre nelle barre laterali si. ma guarda che questo è davvero un mistero! in ufficio ho 2 pc che fanno schifo che più schifo non si può e ti vedo, poi a sera se ho voglia di rifarmi gli occhi, niente, al di la del testo non ci sta niente.
    uffa.
    siete tutti kattivic!
    io non ciela posso fare contro di voi

    RispondiElimina
  21. @ fiordisale: cavolazzo, mi dispiace! non so cosa dirti: non ne capisco niente di html o robe del genere, e sei l'unica che mi abbia segnalato questo problema! non so cosa fare :-( guardami dagli schifosi pc dell'ufficio nel frattempo :-D ciao!

    RispondiElimina
  22. immagino il gusto di questo piatto... l'aringa pervade piacevolmente il palato e non solo... ma poi quanto si beve? :-)

    RispondiElimina
  23. lo vedi? no uffa te non te ne accorgi, perché vedere vedi sempre, sono io che ti vedo pc alterni (ma sta cosa vedrai che l'approfondisco e andrò a beccare il blocco fetente di google!)Cmq sta ricetta completa d'immagini è davvero strepitosa, hai interpretato alla perfezione la mia idea, bravissima!

    RispondiElimina
  24. @christian: ehehehhh fiumi di birra per spegnere la sete! ;-) ma no dai: l'aringa al naturale non è così salata!
    @fiordisale: ma grazie!! troppo gentile :-D è stato un vero piacere!

    RispondiElimina
  25. brava ragazza! a vapore è buono tutto e non serve neanche un grammo di olio di cottura. io ci cuocio tutti i pesci. questa me l'ero persa. aringa mai cucinata mai. l'elenco delle cose da provare si allllluuunnnngggaaaa

    RispondiElimina

lasciate un commento, un suggerimento, un saluto, ma firmatevi sempre: i commenti anonimi saranno cancellati. grazie!

post precedenti

Fioritura_2016_25 Torta_Bastarda_1 Tortine_Mele_Tahina FioriPortulaca Castelluccio_2015_15 Biscotti_polvere_lamponi UOVO_CAMICIA2 RicottaMustia_5 TiuEttoriSTAG0 Sardegna14 TiuEttori_1 TortelliSedano