27/06/08

qualcosa di irresistibile!


questa ricetta è di oriol balaguer, grande pasticcere spagnolo, cresciuto collaborando con ferran adrià in qualità di capo della sezione pasticceria del ristorante Talaia di Barcellona, nonché del team de El Bulli Taller. credo sia indiscutibilmente uno dei più importanti pasticceri al mondo: la sua filosofia innovativa ha sublimato la pasticceria portandola alla pari della cucina nei grandi ristoranti. i suoi dolci sono piuttosto complessi da preparare, ma non impossibili: con un po' di pazienza e pratica si possono fare, cosa che per un appassionato diventa momento di grande apprendimento. c'è da considerare che un dolce dei suoi contiene 4-5-8 o anche più preparazioni: consta di così tante parti che richiede un impegno di tempo non indifferente, nonché una grande padronanza delle tecniche. la crema che ho fatto in base alla sua ricetta è solo UNA (e tra le più semplici) delle tante preparazioni di un suo dolce: è una crema alle caramelle fisherman. queste caramelle sono state inventate nella seconda metà dell'800 da un farmacista inglese, dietro richiesta dei pescatori, afflitti da mal di gola a causa del clima rigido dei mari del nord: in quel momento si disse "gusto mozzafiato", slogan in uso anche adesso, e le caramelle si chiamano proprio "amiche del pescatore" ;-) io ho usato le original extra forti, quelle con la busta bianca: sono un mix concentrato di menta, eucalipto, liquirizia e zucchero, ed a leggere gli ingredienti vien voglia di non comprare altre caramelle all'infuori di queste, per il semplice fatto che non contengolo conservanti, coloranti, stabilizzanti né altre sostanze "dubbie". il gusto di questa crema è davvero irresistibile: fresco ma equilibrato, di consistenza soda ma scioglievole, un dessert mozzafiato ;-) buon week end a tutti: il mio sarà un po' lungo... ;-P



CREMA ALLE CARAMELLE FISHERMAN


ingredienti


400 gr di panna fresca
100 gr di latte fresco
15 gr di caramelle fisherman original extra forti (= 12 caramelle)
100 gr di tuorli (= 4 tuorli di uova molto grandi)
100 gr di zucchero
4 gr di gelatina in fogli (= 2 fogli di colla di pesce paneangeli)
mia aggiunta: foglie di nepetella, o menta
strumenti utili: termometro da cucina


intiepidire la panna col latte, lo zucchero e le caramelle pestate al mortaio. la temperatura non deve superare i 60°, ma basta molto meno: io ho spento a 38° (per chi non ha il termometro: basta che sia appena tiepida). colare questo liquido sui tuorli e mescolare velocemente. rimettere sul fuoco e portare ad 85° (per chi non ha il termometro: deve arrivare a sobbollire per pochi secondi). togliere dal fuoco, incorporare la gelatina ammollata in acqua fredda e strizzata. sciogliere bene mescolando dai lati verso il centro, filtrare e riporre in frigo per 24 ore. servire in bicchierini con una foglia di nepetella o di menta. può essere ovviamente usata come farcia per bignè, torte ed altre preparazioni, ma è squisita già da sé ;-)

35 commenti:

  1. Amica mia...sai quanto ero scettica per la preparazione di questo dolcino ma, dopo i tuoi racconti in merito alle sensazioni che hai percepito mangiandolo, mi sono ricreduta... Penso che sia qualcosa di particolare da provare...
    Ti mando un bacione, un pò geloso!!! ahahhaha

    RispondiElimina
  2. What a figata! Praticamente un dolce che, non solo ti "pulisce la bocca", ma ti rinfresca pure l'a-li-to!
    Buon week end, Sapina!

    RispondiElimina
  3. Ma dai... hai fatto un dolce con le fishermann!!! Strepitoso ed adattissimo a rinfrescare il palato in queste giornate afose!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  4. wow e doppio wow tesoro mio !! questa sì che è una crema goduriosa e lussuriosa!! mamma mia..sto salivando e non sta bene :-D
    Grazie anche per il link bellissimo
    che ti dico? grazie e bacione!!
    Silvia

    RispondiElimina
  5. Ha dell'incredibile, un dolce con caramelle! E poi il tuo post è divinamente piacevole da leggere! Buon WE!

    RispondiElimina
  6. Resto sempre di più a bocca aperta.
    Le fisherman non mi sono mai piaciute, ma credo che questo dolcetto irresistibile vorrei proprio provarlo.
    Buon WE; Alex

    RispondiElimina
  7. Quanto mi piace questa ricetta!!!
    Non vedo l'ora di provarci, ora me la stampo e ci provo appena ho tempo!
    Brava, brava, brava!!!
    Nadia - Alte Forchette -

    RispondiElimina
  8. wow, non conosco nulla degli chef più allure del momento, ma uno che ti inventa la crema mozzafiato deve per forza essere un tipo tosto!

    RispondiElimina
  9. Salsina io amo le fischerman e questa crema deve essere una festa per le papille gusstative, anche loro accaldate in questi giorni!
    bravissima
    Un bacio e buon w/e
    Fra

    RispondiElimina
  10. visto che tu da me non ci passi mai (superpernacchia rumorosa) devo venire qua per dirti che hai vinto un premio...e rimanere sconvoltissima da questo dolcetto!ne avevo sentito parlare...sei un mito!

    RispondiElimina
  11. :o...:o...e ancora :O, sono sempre cosi' quando vengo qui...ora ci ho fatto l'abitudine, prima di entrare già sono cosi'.:O...sei un fenomeno...le cose più strane ma più goduriose le ce le presenti tu...ora vuoi che non provi questa crema irresistibile...e le caramelline che erano e sono le mie compagne in borsa da 20 anni...ti sapro' dire se, dopo averla assaggiata saro' ancora cosi' :O...buon week luuunnnnngoooo!!

    RispondiElimina
  12. Questo fresco dessert, mi rimanda ad una bavarese alla mandorla con un inserto di menta (realizzato con un procedimento simile a quello descittto da te) di S. De Riso.
    Buon WE

    RispondiElimina
  13. Oh mamma cosa non è questa crema?!! Sei troppo forte!

    RispondiElimina
  14. questa te la copio e mi riprometto di farla davvero quanto prima ;)
    buon week

    RispondiElimina
  15. WOW......
    doppio WOW....
    Solo da te si leggono cose così!
    E si vedono foto così!
    triplo WOW.....

    miciapallina che (finalmente) è senza parole!

    RispondiElimina
  16. Sono arrivata per caso, saltando allegramente da un blog all'altro...ma che bella scoperta sei stata!! questa ricetta è meravigliosa!
    tornerò presto :-)

    RispondiElimina
  17. Io a fare una crema con le fisherman non ci sarei mai arrivata...ma io non sono un superchef come quello da cui hai attinto :)
    Mi incuriosisce ma non essendo amante di quelle caramelle mi lascia anche un po' perplessa...

    Ciaooo,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  18. E' talmente geniale che è incredibile... anche io non amo le fisherman's ma questo dolce è superbo!

    RispondiElimina
  19. ma le trovi tutte tu queste ricettine così oroginali ???? Bacio Laura

    RispondiElimina
  20. QUALCOSA DI BRILLANTE???
    Passa da me se tiva e lo scoprirai
    Baci

    RispondiElimina
  21. il cucinare è un' arte mia cara e questo ne è l'esempio...
    baci

    RispondiElimina
  22. che stuzicosa ed originale ricetta buon fine settimana

    RispondiElimina
  23. Saruzza!! che bell'esperimento! ma di la verità volevi lasciare il palato libero e pulito per le mangiate del week end ;)???

    molto particolare veramente! un bacio!

    RispondiElimina
  24. Che idea originale...tutta freschezza. Ne mangerei proprio qualche bella cucchiaiata visto che ho una tonsillite acuta:((
    Le abanelle sono deliziose anch'io le faccio spesso coi frutti di mare..

    RispondiElimina
  25. come al solito : bravissima!!!
    ps
    ho preparasto l'uovo sodo nel modo in cui hai riportato ed è venuto perfetto!!!
    grazie!!!

    RispondiElimina
  26. Sei una fonte inesauribile di novità...mai sentito parlare ne del grande pasticcere ne di una ricetta con caramelle fishrmann....grazie salsina...bacioni

    RispondiElimina
  27. ogni volta che sono da te qualcosa di originale e incredibile, anche questo è irresistivile.. quando c'è fantasia e creatività sembra tutto più semplice

    RispondiElimina
  28. ho visto usare la polvere di fisherman's su preparazioni salate e la ritenevo un pò da sparapose.
    Ma questa crema mi piace un saccooooo.
    E poi unisce l'utile al dilettevole, chissà magari mi fa passare il mal di gola da aria condizionata.
    In do vai cocchina?

    RispondiElimina
  29. o mio dio, questa è una vera e propria stramberia! ...di quelle che piacciono a me, la tentazione di provarla è grande!

    RispondiElimina
  30. Complimenti per questo blog sensato, fantasioso e molto bello.
    Bei concetti.
    Mi piace.

    RispondiElimina
  31. e beh? ancora la ricetta di venerdi'? batti la fiacca eh!

    RispondiElimina
  32. ma ciao a tuttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
    iiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
    iiiiiiiiiiii

    i

    :-P

    sono appena rientrata dalla mia maratona gastronomica: domani con calma passerò a salutarvi: mi siete tutti taanto mancati! :-(
    un benvenuto alle new entry e grazie mille dei complimenti! ora vado a collassare sul letto...
    smack!

    RispondiElimina
  33. In tanto che ti riposi, con
    la scusa che mi pizzica la
    gola, ne approfitto.
    Sei GRANDE
    Bacio
    Nino

    RispondiElimina
  34. Non ci posso credere, le fisherman!!! ma tu sei davvero...qualcosa di eccezionale!!!

    RispondiElimina

lasciate un commento, un suggerimento, un saluto, ma firmatevi sempre: i commenti anonimi saranno cancellati. grazie!

post precedenti

Fioritura_2016_25 Torta_Bastarda_1 Tortine_Mele_Tahina FioriPortulaca Castelluccio_2015_15 Biscotti_polvere_lamponi UOVO_CAMICIA2 RicottaMustia_5 TiuEttoriSTAG0 Sardegna14 TiuEttori_1 TortelliSedano Bitto_4