23/07/08

qualche primizia ;-)

 
le more si stanno maturando. ho fatto un giro in uno dei miei posti "segreti" domenica mattina, e sono addirittura riuscita a mangiarne 2... fra una settimana o poco più comincia la produzione! dopo la passeggiata sono andata a pranzo da mia nonna e le ho detto delle more. e lei: "cocca ma va' su all'aja che ce n'è na pianta piena!" :-O ho spiccato il volo, armata di busta e buona volonta, ed ho raccolto tutta festante queste more giganti di una pianta senza spine. mai vista: ma che è? transgenica? invece no, è semplicemente un tipo di mora ornamentale che fa i frutti più grandi di quelli di rovo e non ha praticamente nessuna spina, in più la maturazione è di qualche settimana in anticipo. il sapore è un po' meno intenso della mora selvatica, ma è buonissimo lo stesso, e poi sono sicura che nell'aia di mia nonna al massimo ci transitano le galline, e niente più ;-) nel pomeriggio poi ho trovato una "piantagione" di melissa sotto casa mia, lungo il viottolo che va all'uliveto. che profumo di limone! ho messo insieme i due ingredienti e ne ho fatto dei muffin, dal gusto dolce acidulo e dalla consistenza morbidissima :-)

MUFFIN MELISSA E MORE CON BAGNA AL LIMONE

ingredienti per 12 muffin medio-grandi

2 uova
280 gr farina (di cui 40 gr di fecola)
80 gr di zucchero
1 bustina scarsa di cremor tartaro
200 ml latte fresco
70 gr burro
3 rametti di melissa più qualche fogliolina
150 gr more pulite

per la bagna:
2 cucchiai di succo di limone
4 cucchiai di zucchero a velo non vaniglinato

scaldare il latte con le foglie di melissa tolte dai rametti e spezzettate con le mani. quando sale il bollore, spegnere il fuoco, aggiungere il burro e coprire. lasciar raffreddare quanto basta per non cuocere l'uovo (temperatura minore di 63°). setacciare per eliminare la melissa, unire adesso le uova e mescolare. aggiungere gli ingredienti secchi e setacciati: farina, fecola, lievito, zucchero. mescolare e aggiungere infine le more e le ultime foglie di melissa tritate. infornare a 160-170° per 25-30 minuti. quando sono freddi, toglierli dalle formine e bagnarli con il liquido ottenuto stemperando brevemente sul fuoco zucchero e limone.

35 commenti:

  1. eh eh si vede che il muffin non proviene dal forno perugino eh? direi che sono PERFETTI e hanno un aspetto di una bontà da svenimento!! :p con la melissa devono essere una cosa unica..e poi sei diabolica!! anche la bagna al limoneeee :)

    RispondiElimina
  2. Ma sono le more di gelso? Se sono loro io le trovo perfette per le preparazioni del dolci! ma che bellezza di dolcino! Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. @ciciuzz, dai che la prossima volta te ne porto uno :-P
    @twostella: no no, sono more di rovo! rovo senza spine :-)

    RispondiElimina
  4. Questi muffin son stupendi, non oso pensare poi a quanto devono essere buoni!!!!!

    RispondiElimina
  5. Sei (almeno) la terza persona che da stamattina mi sbatte frutti rossi in piena faccia! bastaaaa...ho capito, vado a comprarli, non credo di avere posti segreti, io...pigra, potrei almeno cercare!!! Deliziosi!

    RispondiElimina
  6. WOwowowowo... questi muffin sono qualocosa di veramente godurioso!
    Li proverò presto ^_^

    RispondiElimina
  7. Che soddisfazione cucinare qualcosa dopo essere andati a prendere la materia prima direttamente alla fonte veroo?
    :-)

    RispondiElimina
  8. Credo di non averle mai comprate le more in Italia, avevo la mia "aia" anche io. Frutti dell'infanzia. Buonissimi. Qui mi tocca comprarle, non è la stessa soddisfazione. Perfetto l'abbinamento con la melissa.
    Un abbraccio, Alex

    RispondiElimina
  9. Salsina, inutile dire che hai preparato un'altra delizia fotonica..Se passi da me avrei qualcosa per il tuo meme anni '80..non è una ricetta ma..vedi un po'!
    bacino
    saretta

    RispondiElimina
  10. Maremma buhaiola... potresti sfornarne un centinaio e portarli sabato a Genova... che ne dici amica mia???
    Mò vado a far contabilità... spero di liberarmi alla veloce così si chiacchera un pò!
    baciuzzi alla melissa... o tahissa? bUAAAAAAHHAHAHAH

    RispondiElimina
  11. salsaaaaaaaaaaaa...che buoniiii!!
    riesci farmi la foto delle foglie della pianta di more??
    ho visto una pinata curiosa a Prè di Ledro lunedì..una pianta di more ma senza spine..le more erano enormi..
    magari è la stessa???
    me lo pianto, me lo pianto.
    aaaaaaaaah ecco sempre così nel tuo blog..vengo per dirti una cosa e mi perdo tra le ricette!!
    se passi da me, ho un premio che ti aspetta.
    bacioniiii

    RispondiElimina
  12. 'sti muffin sono meravigliosi. La melissa è sostituibile con qualcos'altro secondo te??? Avrei quasi tutto per farli in casa...cosa mi suggerisci? grande, bravissima!
    giù

    RispondiElimina
  13. Salsa questi muffins oltre ad essere stupendi, ti sono usciti perfetti!!! Posso chiederti il perchè del cremor tartaro?
    Baci

    RispondiElimina
  14. @giucat: ciao! :) dunque la melissa fondamentalmente sa di limone... prova a sostituirla con buccia di limone grattugiata (quindi senza fare l'infuso nel latte) ed eventualmente se ce l'hai aggiungi una puntina di foglie di menta :)
    @camomilla: il cremor tartaro è un lievito naturale, e non sintetico come quello che trovi comunemente al supermercato. è praticamente il "sale" che si deposita sulle pareti delle botti quando si fa il vino. inoltre non ha quel fastidioso pizzicorino della vanillina (altra robaccia chimica) e lievita alla perfezione! provalo: si trova nei negozi di alimentazione biologica, in bustine come il lievito chimico. se lo compri, assicurati che fra gli ingredienti ci sia anche il bicarbonato di sodio :-) ciao!

    RispondiElimina
  15. Da che mi hai suggerito il cremor tartaro via nel secchio quello chimico!!!!Che bello usare i prodotti raccolti da se, ma perchè abito in città????Baci

    RispondiElimina
  16. Anche tu non scherzi ciccina mia a cucinare con le more!!! bellissimi muffin il profumo arriva fin qui:)) Ne rubacchio uno.Elga

    RispondiElimina
  17. ma daiiiii che voglia di muffin alle more!! e vorrei anche la melissa.. quest'anno niente melissa sul mio balcone..
    Questi muffin devono essere ottimi!!
    Slurp Slurp!

    RispondiElimina
  18. Dov'è che abita tua nonna?
    nai viste delle more così,
    Che meraviglia questi muffins,
    baci cara
    P.S. Ho aggiunto il link per il sale di Maldon, scusa me ne ero dimenticata, mi hai fatto morire dal ridere, troppo forte sei!

    RispondiElimina
  19. adesso vado subito da tua nonna a dirle che hai DI NUOVO riportato una sua frase in dialetto...

    ..e sono affari tuoi Cocca!!!

    per il resto non posso dire niente, sono allergica alle more...

    RispondiElimina
  20. ti vedo con il sacchettino.....in giro per i campi e i boschi in cerca di more o di qualunque altra cosa commestibile!!!! sei fantastica e tiri fuori sempre delle cose stupende come questi muffins...che ovviamente ti copio...ehheeh ciao pippi

    RispondiElimina
  21. ihhhihiih se ci passano le galline sono solo più buone!! devo proprio farmi un giro nl bosco! :)

    RispondiElimina
  22. non vedo l'ora che maturino vicono casa ce ne sono un bel po' e pseriamo che qualcuno non arrivi prima di me :S
    baci!

    RispondiElimina
  23. Adoro i muffins alla melissa, pensandoci bene credo siano al primo posto tra le mie preferenze!
    Anzi, sai che faccio stamattina? ne sforno un po'!!!

    RispondiElimina
  24. Le more mi ricordano la mia infanzia!!!!!!!
    Ora ho un albero di gelse more, ma come era più divertente farsi male con i rovi....

    RispondiElimina
  25. che deliziosi questi muffins!!!

    RispondiElimina
  26. Questa ricetta è semplice, semplice...il problema per me è trovare la melissa!

    RispondiElimina
  27. Non sono una grande fan dei frutti di bosco e delle more, ma questi muffin li assaggerei volentieri, poi con la bagna al limone chio può resistere?
    Nadia - Alte Forchette -

    RispondiElimina
  28. Sono arrivata sul tuo blog tramite una catena di commenti :) beh che dire, complimenti! E' davvero molto bello, me lo ripasso da capo a piedi!
    Wennycara

    RispondiElimina
  29. @brii: prima di 10 giorni non riesco a tornare dai miei per fare la foto al cespuglio... ma dalla descrizione sembra quella che dici tu! :-)
    @wenny: benvenuta e grazie dei complimenti! :-)

    RispondiElimina
  30. DEliziosi e semplicemente divini...
    Questo w/e parto anche io in missione punitiva sui colli qui attorno: devo assolutamente trovare delle more!!!!
    Quando ero piccola avevamo un orto con un rovo splendido e quando maturavano le more era veramente una festa
    Un bacio

    RispondiElimina
  31. ...come mi insegna il mio fratellonzo che vive in trentino quelle sono gelsi...Buone come le more, forse più morbidi. Comunque le tortine hanno un aspetto deliziosissimo...baci

    RispondiElimina
  32. Mnnaggi non riesco a vedere la foto di tale bontà :( Ma il profumino si sente fino qua :)
    Da provare. W i muffin!

    RispondiElimina
  33. More+muffin???? Eccola qui la ragazza goduriosa!
    Non vedo l'ora di farmi una bella scorpacciata di mre, cara!
    Buon fine settimana
    ;***

    RispondiElimina
  34. Bella la ricettina e che nonna gentile...quanti ricordi con le more che ho....tutta piena di macchie mentre le mangiavo all'albero...ti auguro un felice we...salsina cara :)

    RispondiElimina
  35. :-O cosa potrei fare per uno di questi? qualsiasi cosa!!!!! sono fantastici!!!! WOW! eli

    RispondiElimina

lasciate un commento, un suggerimento, un saluto, ma firmatevi sempre: i commenti anonimi saranno cancellati. grazie!

post precedenti

Fioritura_2016_25 Torta_Bastarda_1 Tortine_Mele_Tahina FioriPortulaca Castelluccio_2015_15 Biscotti_polvere_lamponi UOVO_CAMICIA2 RicottaMustia_5 TiuEttoriSTAG0 Sardegna14 TiuEttori_1 TortelliSedano Bitto_4