20/04/09

questo stampo...


...inviatomi da silikomart era ancora intatto: non avevo avuto occasione di provare le famose madeleines, ma avevo perso tempo a leggere le ricette sparse un po' ovunque. libri di chef famosi, blog, siti di cucina... alla fine qualche sera fa, in barba a tutte le letture, ho aperto un sito, ho stampato la ricetta tanto per avere un punto di riferimento, l'ho adattata ai miei scopi e ho fatto le benedette madeleines: volevo assolutamente usare quello stampo e in quel momento. da quando ho fatto l'alchermes poi ho in casa una bottiglietta di aroma naturale di rosa che mi perseguita: l'ho usato per il dolce della cena rossa e l'ho provato in queste madeleines, in abbinamento con arancia e pecorino. sì perché queste sono madeleines salate! il sapore della rosa in forno un po' svanisce, quindi magari la prossima volta ne aggiungo una goccia in più (nella ricetta è già aggiornato), ma devo dire che il gusto e la consistenza di queste tortine siano eccezionali! lo stampo ha fatto meravigliosamente il suo dovere, e notare la tanto agognata gobba: persino il mio fornetto è riuscito a produrla ;-)


MADELEINES AL PECORINO, ARANCIA E ROSA

ingredienti per 14 pezzi di dimensione media

2 uova
15 gr di pecorino stagionato
40 gr di burro salato
80 gr di farina 0
1 arancia
1 cucchiaino di aroma naturale di rosa (ho usato quello di questa marca)
mezza bustina di cremor tartaro
sale

setacciare la farina con il cremor tartaro ed unirla ai tuorli. mescolare. aggiungere gli albumi sfibrati con una frusta (ma non montati) e mescolare. aggiungere il burro fuso e raffreddato e mescolare di nuovo. grattugiare la buccia d'arancia, frullare gli spicchi e prenderne 2 cucchiaiate: unire a questo l'aroma di rosa. aggiungere arancia e pecorino all'impasto e mescolare, quindi riempire gli stampini e riporre in frigo per almeno 1 ora. infornare a 240° per 4 minuti. abbassare a 180° e cuocere per altri 6 minuti. sfornare ed estrarre dallo stampo.



con questa ricetta partecipo in extremis alla raccolta "ci piace un succo" organizzata da lost in kitchen!

27 commenti:

  1. Che belle queste madeleines...e con tanto di gobbetta! Complimenti! L'abbinamento di ingredienti è davvero interessante.

    RispondiElimina
  2. Anche noi siamo alla ricerca di questo mitico stampo! molto delicata questa versione per le madleines!!
    baci baci

    RispondiElimina
  3. meraviglia! mi piace tutto di queste madelaines.

    RispondiElimina
  4. Leggendo la ricetta mi sono ricordata del cremor tartaro che mi ero ripromessa di acquistare dopo aver letto un tuo post in cui ne parlavi ...
    La foto ha una leggiadria che esprime l'intento di festa, per il quale queste sfiziose madeleines sono state abilmente create :-))

    RispondiElimina
  5. Salate? Sei proprio un genio! Dai farle con il pecorino è davvero un'idea bellissima

    RispondiElimina
  6. Non potevi usarlo meglio questo stampo, anche se ha aspettato a lungo ne è valsa la pena:)

    RispondiElimina
  7. Queste madeleines sono stupefacenti, ci intriga tantissimo il mix di ingredienti. Non abbiamo questo stampo, ma la ricetta la salviamo.
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  8. Caaaavolo!ure la gobbetta!Sei favolosa sarina!!!
    Bacius

    RispondiElimina
  9. Eccole qui! In tutto quel cassettone di stampi e stampini manca quello delle madeleins...
    "n'est pas possible, je dois récupérer!"
    Ora che ci penso, potevi anche portarmene un paio... vabè, mi accontento di quel profumosissimo ciambellone al cioccolato e cardamomo che hai preparato!

    RispondiElimina
  10. wow! tu non solo sei il mio idolo perchè ti cimenti con le madeleines e ti vengono una meraviglia, ma perchè sperimenti anche la versione salata!
    bravissima
    un bacione
    fra

    RispondiElimina
  11. anch'io rinuncio sempre ad usare gli stampi delle madeleines (non in silicone) eroche' non riesco a decidermi tra le decine di ricette!

    La versione salata all'arancia mi piace tantissimo, posto che, ormai si sa, dovrei sostituire il pecorino con qialche altro formaggio :D
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  12. Perfettissime...anch'io voglio gli stampini!!

    RispondiElimina
  13. Bella questa rivisitazione delle maddalene! Visto che anche io ho quello stampo dovrò provare :-)

    RispondiElimina
  14. sono deliziosamente perfette e decisamente stupefacenti nel spaore...chissà Proust cos afaceva se se le mangiava... :)

    RispondiElimina
  15. Io ancora non riesco a fare una madelaine decente, probabilmente perchè ho uno stampo da schifo. Mi stuzzica più una versione salata che dolce, sai? Bellizzzzima ricetta
    Ciao
    Alex

    RispondiElimina
  16. Che meraviglia! A me le madeleines, causa stampo troppo piccolo, non vengono mai bene, perché devo usare pochissimo impasto e finisco sempre per cuocerle troppo... Mi hai fatto venire in mente che devo riprovarci...

    RispondiElimina
  17. Bellissime le madeleines, Sara!!! Salate poi mi piaccono ancora di più....

    RispondiElimina
  18. ecco imaginavo che nella cottura la rosa svaniva.. d'altra parte che rosa sarebbe se fosse persistente? il profumo di rosa deve essere qualcosa che si percepisce appena ma svanisce subito.. quindi bene così! non amo moltissimissimo le madaleines.. come dicevamo l'altra volta un altro mito da sfatare per me :)ma queste fanno proprio gola!

    RispondiElimina
  19. @ciciuZ: si infatti mi pare che si giri un po' troppo intorno al discorso della gobba, ai tempi di permanenza in frigo... insomma, sono semplicissimi dolcetti (o salatini) da forno: diamogli la giusta importanza :D comunque son sfiziosi e bellini da vedere, prima o poi li rifaccio ;-) quanto alla rosa, diciamo che resta un "che" di floreale ad arricchire il sapore: tocca accontentarsi :)

    RispondiElimina
  20. le madeleines direi che mi intrigano parecchio, ma come molti banalmente non ho lo stampo... in bocca al lupo per il contest succoso! :)

    RispondiElimina
  21. Devo farti un applauso! Mi piace tantissimo la tua proposta, e lo stampo da madeleins è nei miei programmi..1+1 fa 2, quindi la tua ricetta è copiata:))

    RispondiElimina
  22. ma che golose e insolite queste tue madeleine anch'io ho lo stampo e mi sa che provo

    RispondiElimina
  23. ma che belline che sono, a dire il vero volevo cimentermi nelle classiche ma ancora non ho comprato lo stampo :-(
    bacio!

    RispondiElimina
  24. che belle non ho gli stampi ma li farò sicuramente anche x hai dato dove reperire essenze buona giornata

    RispondiElimina
  25. e figuriamoci se tu non tiravi fuori la ricetta più originale di tutte!! a me non piace il pecorino però mi inchino all'arguzia di chi ha inventato le madeleines più particolari che abbia mai visto!
    :)))

    RispondiElimina
  26. ciao!
    io ho uno stampo in silicone da qualche mese e mi sta accadendo la stessa cosa: ancora fatta nessuna madeleine, ma sto leggendo ricette ovunque, senza decidermi..... questa è veramente notevole, me la sono segnata senza pensarci due volte!
    grazie

    RispondiElimina

lasciate un commento, un suggerimento, un saluto, ma firmatevi sempre: i commenti anonimi saranno cancellati. grazie!

post precedenti

Fioritura_2016_25 Torta_Bastarda_1 Tortine_Mele_Tahina FioriPortulaca Castelluccio_2015_15 Biscotti_polvere_lamponi UOVO_CAMICIA2 RicottaMustia_5 TiuEttoriSTAG0 Sardegna14 TiuEttori_1 TortelliSedano Bitto_4