04/06/09

quando ho fatto la marmellata di sedano...


...mi sono avanzate un sacco di foglie: cosa ne ho fatto? chiaramente non le ho buttate via (a parte quelle più dure), ma le ho utilizzate per due preparazioni particolari, una delle quali fa parte di questa ricetta. un passo indietro. durante la mia breve ma intensa trasferta genovese ho comprato della polvere di rabarbaro dalla stessa drogheria torielli di cui ho già parlato: non ho mai visto il rabarbaro qui, per cui appena vista la polvere... presa :-) cosa farne? non ho trovato nessuna ricetta a riguardo, ma la prima cosa che mi è venuta in mente (dopo il banale infuso) è stato un biscotto al rabarbaro. sì ma il sedano che c'entra?

beh, avendolo lì a disposizione perché già fatto qualche sera prima, ho voluto provare semplicemente a sovrapporli: cosa dire, sorprendente! mi sono immaginata una mousse al miele (o alla fragola, o allo yogurt, o a chissàcosa...) su una base di biscotto al rabarbaro e una foglia di sedano cristallizzato sopra... la mousse non ho avuto tempo di farla, ma l'idea secondo me c'è! per la ricetta delle foglie cristallizzate mi sono ispirata a meringheallapanna e ai suoi bellissimi fiori. ah, beatrice: è ufficiale, il sapore di uovo non si sente per niente! forse è il forno che lo neutralizza ;-) ultima menzione: il miele! i miei genitori mi hanno portato un meraviglioso miele di timo dalla grecia, fatto dai frati delle meteore. capisco che possa essere difficilmente reperibile... sostituitelo con miele di acacia, anche se è meno profumato, oppure con un miele ugualmente fluido ma più aromatico.


BISCOTTI AL RABARBARO E MIELE DI TIMO CON SEDANO CRISTALLIZZATO

per il sedano cristallizzato:

1 albume
zucchero
foglie di sedano chiare e tenere


per circa 40 biscotti:


75 gr di burro morbido
75 gr di zucchero (di cui metà a velo)
2 cucchiai di miele greco di timo (o altro miele fluido)
180 gr farina 0
80 gr fecola di patate
1 cucchiaio raso di polvere di rabarbaro
un pizzico di sale
alchermes q.b.

lavare il sedano e asciugare accuratamente le foglie. montare l'albume solo per metà: deve essere spumoso appena quanto basta perché non sia più filamentoso. preparare un piatto con dello zucchero. afferrare le foglie di sedano per il gambo, strofinarle bene sull'albume in modo da bagnarle completamente, quindi passarle sullo zucchero stando attenti a coprire tutta la superficie ma senza esagerare con la quantità: si deve intravedere il verdolino della foglia, e lo zucchero non si deve sovrapporre o aggrumare in alcuni punti. appoggiare le foglie su carta forno, infornare a 100° per 15 minuti lasciando lo sportello semiaperto, ad esempio incastrandovi un mestolo.

mescolare il burro morbido con il miele e lo zucchero. aggiungere tutti gli altri ingredienti tranne il liquore (le farine setacciate) e mescolare bene. formare un lungo cilindro ben compatto, avvolgere in alluminio e tenere in frigo per mezz'ora. tagliare i biscotti a 3/4 millimetri di spessore (io li ho fatti più spessi, ma me ne sono pentita!), spennellarli di alchermes, infornare a 175° per 7/8 minuti: non devono colorire. appena sfornati, appoggiarvi sopra una foglia di sedano: lo zucchero si scioglierà leggermente e la foglia si attaccherà al biscotto. lasciar raffreddare su una gratella, quindi riporre in scatole di latta.

21 commenti:

  1. Della serie, non si butta via nulla! ma se i ricicli fossero tutti così originali e creativi!
    sei davvero grandissima!
    bacioni

    RispondiElimina
  2. Non so più che aggettivi usare x definirti..gemiale, insuperbaile...bravissima!

    RispondiElimina
  3. Veramente fantasticoooo!!! Baci!

    RispondiElimina
  4. Complimenti per la creatività, sempre legata però alla praticità del riciclo e all'inventiva!
    bravissima!!
    baci
    Ju

    RispondiElimina
  5. che splendore salsa!
    le tue ricette mi stupiscono continuamente :)

    p.s.: tempo fa parlavamo di fiori di sambuco: mi dicesti che qui sul blog avevi postato una ricetta dolce e una salata. Non sono riuscita a trovar la prima, mi daresti una mano?

    wenny

    RispondiElimina
  6. Noooooo, sei mitica. E questo sarebbe ricilare ??? Alla faccia...che eleganza. Bravillima :-))

    RispondiElimina
  7. Cavoli, che sciccheria....una ricetta coi fiocchi! La polvere di rabarbaro? Non sapevo neanche che esistesse....un toccasana per che, come me, ama questa pianta, ma non riesce nè a trovarla in vendita, nè a coltivarla ( le lumache me la mangiano in un nanosecondo...e di cospargere intorno un dito di lumachicida proprio non mi va! ) La cercherò anche io, speranzosa di farne ricette specialissime come questa tua, che andrebbe premiata soltanto per l'originalità e la mentalità volta al riciclo! Brava! :-D

    RispondiElimina
  8. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  9. Fai sempre delle cose spettacolari, troppo ma troppo brava...

    RispondiElimina
  10. Quanto belle sono le foglie crstallizzate? X) Io, più classicamente, ho cristallizzato qualche tempo fa i petali di rose, sempre seguendo le indicazioni di Sara.
    Mi piace un sacco l'idea della mousse al miele con il rabarbaro e il sedano: emmagari ti rubo l'idea e la faccio io sta ricettina!
    .....sempre se mai troverò la polvere di rabarbaro, certo!

    RispondiElimina
  11. sara mi si aprono mille porte con questa storia della critallizzazione.
    io il rabarbaro l'ho "comprato" sotto forma di semi adesso però non so dove piantarlo :)

    RispondiElimina
  12. -enza: io l'ho visto (sotto forma di pianta) al perugia flower show, ma non l'ho comprato: la pianta era bruttina assai, non m'è sembrato che godesse di ottima salute :-| per i tuoi semi: un bel vaso da mettere in terrazzo? :D

    RispondiElimina
  13. No ma, quel barattolo di miele cos'è? Sono curiosa di sentirne il sapore e sai che ti dico? provo dalla drogheria torielli giust'appunto. ricordi quanti mieli avevano? :)))

    RispondiElimina
  14. Sei una maga in cucina...un bacione

    RispondiElimina
  15. Cristallizzare i fiori ed anche la frutta (i chicchi d'uva sono spettacolari) è un'operazione divertente e gratificante.
    Fino ad ora ho sempre e solo ammirato a distanza le preaprazioni con il rabarbaro, perchè lo ritenevo inavvicinabile, ma ora che, grazie a te, so dell'esistenza della polvere, mi rimettto in pista ;-D

    RispondiElimina
  16. le foglie di sedano cristallizzate...sei mitica per davvero salsina!
    e i biscottini li farei subitissimo, magari con il miele all'arancia....

    BAci!

    RispondiElimina
  17. Hanno un aspetto strepitoso... saranno di sicuro anche ottimi!
    A presto e buon w-e
    Gialla
    ^_^

    RispondiElimina
  18. Scusaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    per l'enorme ritardo con cui rispondo!! ^___^'

    BAM BAM BAM..mi bastono!

    Volevo ringraziarti tantissimo per i complimenti al mio blog: mi inchino, dopo aver visto il tuo non posso fare altro: inchinarmi davanti a cotanta maestria!

    Un bacione!

    RispondiElimina
  19. -marina: magari: sarebbe un onore :D
    -anemone: ahah ma figurati! grazie mille per i complimenti, troppo buona!

    RispondiElimina
  20. ma che particlarità! grandissima, quanta inventiva ! brava, sul serio!


    ps. ho letto il tuo commento sul post "giocare a shangai": hahahahha anche tu facevi delle litigatone col fratellone?? a chi lo dici !! "non è vero si è mosso!!! no non vale!!" ahahah :)

    RispondiElimina

lasciate un commento, un suggerimento, un saluto, ma firmatevi sempre: i commenti anonimi saranno cancellati. grazie!

post precedenti

Fioritura_2016_25 Torta_Bastarda_1 Tortine_Mele_Tahina FioriPortulaca Castelluccio_2015_15 Biscotti_polvere_lamponi UOVO_CAMICIA2 RicottaMustia_5 TiuEttoriSTAG0 Sardegna14 TiuEttori_1 TortelliSedano