11/03/10

qualcosa di ibrido!

risottoroveja

protagonista di questo piatto è la roveja, o rubiglio: se la ricordano i contadini che tribolavano per estirparla decenni fa, ma probabilmente la conoscono ormai in molti, per merito di slow food che l'ha rimessa in uso. ho rubato l'idea di utilizzarla per un risotto ad un amico pavese che qualche tempo addietro, fatta incetta di leguminose varie da queste parti, se n'è tornato a casa ed ha fatto due più due. nella mia versione utilizzo però gli ingredienti che costituiscono la tradizionale polenta di roveja (la farecchiata), ovvero acciughe aglio e olio, per addomesticare con accostamenti tradizionali un piatto concettualmente ibrido come questo. l'idea è ottima perché risi e bisi, ovvero riso e piselli, sono un piatto tradizionalissimo del nord, e rielaborarli in questo modo è davvero molto interessante...

RISOTTO CON ROVEJA E ACCIUGHE
la ricetta anche su quiperugia di oggi

ingredienti per 2 persone

130 gr riso vialone nano
40 gr roveja (secca)
un goccio di vino bianco
salvia, aglio, rosmarino e alloro per la cottura della roveja
due spicchi d'aglio per il soffritto
olio extravergine umbro
tre acciughe sotto sale intere
poco prezzemolo
pecorino umbro stagionato, o parmigiano
sale
brodo vegetale bollente, q.b.

sciacquare la roveja e tenerla a bagno per 12 ore. scolarla, versarla in abbondantissima acqua fredda addizionata dei suddetti aromi, accendere il fuoco e cuocerla (senza coperchio) per 35-40 minuti. spegnere, salare, mescolare e lasciar raffreddare. scolare e tenere da parte.
dissalare le acciughe in acqua fredda per 30 minuti, cambiandola spesso. soffriggere l'aglio, spaccato a metà e privato del germoglio interno, in olio extravergine all'interno di in un pentolino a bordi molto alti ed a fuoco lentissimo. quando profuma intensamente, unire il riso e tostare per un paio di minuti mescolando spesso. rimuovere l'aglio, sfumare col vino e versare il brodo bollente. unire quasi subito la roveja in modo da farle terminare la cottura col riso. tenere sempre molto umido il composto, mescolare ogni tanto e portare a cottura. aggiustare di sale tenendo però conto della nota sapida delle acciughe sul finale. nel frattempo, spinare le acciughe e frullare con qualche foglia di prezzemolo e, se necessario, un goccio di brodo, in modo da ottenere una pasta d'acciughe abbastanza fluida. tornando al riso, spegnere il fuoco, attendere un minuto quindi mantecare velocemente e abbondantemente con olio e pecorino, aggiungendo eventualmente un altro goccio di brodo per dare cremosità. impiattare e completare con la salsa d'acciughe.

PS: oggi parte un'iniziativa importante: clicca QUI

16 commenti:

  1. Non la conoscevo... buonissimo questo risotto!!

    RispondiElimina
  2. Ciao! mi presento, sono Valeria, new entry, nonostante sbirci da queste parti ormai da un pezzo..:)
    Una ricetta interessantissima!Non conoscevo questa leguminosa, e vederla tuffata in un bel risotto fumante è davvero invitante in queste giornate ancora così terribilmente invernali! Dev'essere buonissimo!!
    Ciao, Valeria

    RispondiElimina
  3. Bella la ricetta, l'accostamento, e non da meno la foto!
    Passo sempre volentieri qui...andando via con uno spunto carino in più ;)
    Buonissima giornata :))

    RispondiElimina
  4. Avevo visto la roveja da Camomilla e già mi ero incuriosita. Ora poi che me la riproponi tu sotto forma di risotto sono più che mai decisa a scovarla!

    RispondiElimina
  5. La roveja me l'haifatta conoscere tu lo scorso anno..devo comprarla al più presto, perhè questo risotto è super invitante!
    Bacione

    RispondiElimina
  6. Interessante! sempre qualcosa di nuovo qui da te! Superinvitante il tuo risotto....

    RispondiElimina
  7. Ciao non conoscevo il tuo blog e sono contenta di averlo visitato! Sei bravissima! Non conosco la roveja e non credo di averla mai mangiata, tranne se magari da noi porta un altro nome... non so... devo informarmi!!!
    Questo piattino dev'essere molto gustoso!!!
    Brava

    RispondiElimina
  8. Ma che bel mix particolare!!!e com'è cremoso questo risotto...complimenti...bacioni Luciana

    RispondiElimina
  9. Ciao è partito un nuovo contest mi piacerebbe se tu ne prendessi parte "Una ricetta per Pasqua" ci sono ben 3 classificati. Uno potresti essere tu!!! Termini e condizioni seguendo questo
    link:http://ilcucchiaiodoro.blog.tiscali.it/2010/03/11/il-contest-di-pasqua/
    Spero tu voglia prenderne parte!!!
    Donatella

    RispondiElimina
  10. cercherò la roveja anche dalla mie partii (venezia) mi ha proprio incuriosito!
    complimenti
    ottimo risottino

    RispondiElimina
  11. wow..originalissimo e curioso il conrtasto di sapori!! vai a riscoprire di quelle chicche!!!!
    un bacione

    RispondiElimina
  12. mi sto ancora chiedendo perchè ho lasciato il pacchetto di roveja nella bottega di Castelluccio...accidenti a me e ora come faccio a replicare questo risotto perfetto in ogni sua parte?

    RispondiElimina
  13. Che cremosita'..... che fame !!!!
    Begli accostamenti, complimenti (anche in rima, ole'!)

    RispondiElimina
  14. Non conoscevo assolutamente questo prodotto! Non mi stancherò di ripeterti che passre di qui è sempre fonte di grandissimo interesse per quanto riguarda la cucina. Questo risotto s'ha da fare, devo solo trovare gli infredienti giusti ;)
    Un bacione e buon fine settimana
    fra

    RispondiElimina
  15. Saretta fatto ;)

    anche il risotto ma con una salsina che sto gustando ora davanti al tuo magnifico!
    Grazie!!!!!

    RispondiElimina

lasciate un commento, un suggerimento, un saluto, ma firmatevi sempre: i commenti anonimi saranno cancellati. grazie!

post precedenti

Fioritura_2016_25 Torta_Bastarda_1 Tortine_Mele_Tahina FioriPortulaca Castelluccio_2015_15 Biscotti_polvere_lamponi UOVO_CAMICIA2 RicottaMustia_5 TiuEttoriSTAG0 Sardegna14 TiuEttori_1 TortelliSedano Bitto_4