29/04/10

qualche segreto

frollinocrudo

no, non sto parlando di cavoli miei, anche perché di segreti onestamente ne ho ben pochi. e comunque se ne avessi non lo direi :-) mi riferisco all'ingrediente segreto che imperversa ormai da diverse settimane nei blog. anch'io ho partecipato al nuovo contest indetto da fattorie fiandino e sandra-un tocco di zenzero: protagonista dell'evento è il burro salato 1889 da panne riposate di cui l'azienda ci ha omaggiati e che si è rivelato spaventosamente buono. del resto lo immaginavo: i prodotti che avevo ricevuto la volta scorsa in premio erano davvero uno migliore dell'altro. e dunque, cosa farne? il ragionamento sul burro per me è sempre lo stesso: merita di essere utilizzato crudo. per motivi sia salutistici che gustativi, il burro (ma anche gli altri grassi animali) esprime il meglio di sé quand'è elaborato il meno possibile. dopo averci a lungo ragionato ed averlo piluccato giorno dopo giorno (mica perché son golosa eh? solo per testarlo... tsè) ho pensato di utilizzarlo come base di una cheesecake. poi però ho ragionato ancora ed ho pensato che in realtà volevo che il burro fosse l'unico latticino presente, quindi ho eliminato ogni altro cheese. infine mi son guardata intorno ed ho visto cosa avevo a disposizione: gli asparagi di casa, abbondante pane cotto a legna secco e pronto per essere grattugiato, olio buono ed erbe aromatiche dell'orto, miele di timo... con la sola aggiunta di fegati di coniglio (ma vanno benissimo anche quelli di pollo) ho assemblato un frollino crudo ripieno, gustosissimo, divertente da mangiare, economico e neanche troppo laborioso :-)


FROLLINO CRUDO DI PANE E BURRO SALATO "FIANDINO" CON CREMA DI ASPARAGI, FEGATINI E MIELE DI TIMO

ingredienti per 2 porzioni

per i frollini:
90 gr pane cotto a legna secco
40 gr burro salato 1889 fiandino

per la crema di fegatini:
150 gr di fegati di coniglio (o pollo)
olio extravergine d'oliva
per il soffritto: salvia, rosmarino e alloro legati a mazzetto, cipolla bianca, sedano, poca carota, aglio, 1 filetto di acciuga
1 cucchiaino colmo di capperi dissalati
un goccio di vino bianco buono
mezzo cucchiaio di aceto di mele (in genere ne metto di più ma non volevo coprire gli asparagi)
sale e pepe

per la crema di asparagi:
150 di asparagi
sale

per completare:
miele di timo

grattugiare finemente il pane. tagliuzzare il burro freddo di frigo e mescolare bene ma piuttosto rapidamente. pressare il composto in 4 formine di silicone larghe 6 cm ed alte mezzo centimetro. non c'è bisogno di riempire: basta che lo spessore sia almeno 3-4 mm. pressare bene e compattare quindi riporre in frigo coprendo con pellicola.

preparare un soffritto con gli ingredienti elencati facendoli andare a fuoco lento insieme ai fegatini tagliati in tre o quattro pezzi. rosolare lentamente col coperchio in modo che sprigionino la loro acqua che servirà per la cottura. salare, aggiungere il vino, chiudere di nuovo il coperchio per due minuti, quindi aprire e lasciar evaporare per altri due minuti. chiudere quasi totalmente il coperchio e cuocere mescolando ogni tanto finché siano teneri e quasi asciutti. versare i fegatini con il loro liquido nel bicchiere del minipimer, aggiungere i capperi dissalati, un po' di aceto e frullare. pressare il composto in due stampini di silicone delle stesse dimensioni di quelli già utilizzati e riporre in frigo, ma servire a temperatura ambiente.

cuocere gli asparagi al vapore finché siano teneri. tagliare a dadini escludendo la parte dura e frullare con un pizzico di sale.

assemblaggio:
estrarre dal frigo gli stampini, rimuovere delicatamente il silicone, spalmare pochissima crema di asparagi al centro (solo per incollare), appoggiare il disco di crema di fegatini estratto dallo stampino, coprire di crema di asparagi alta quanto quella di fegati, chiudere col secondo frollino. servire su piatti sgocciolati di miele.

35 commenti:

  1. una donna, un mito. brava la mia sara! senti ma sta foto?????....... mi lasci sempre a bocca aperta!
    un bacio :-)

    RispondiElimina
  2. Qualcosa da dire ce l'ho: perfetto!
    Già usare il fegatino di coniglio non è da tutti, ma poi, cuocerlo come hai fatto tu è davvero magnifico.
    Foto da sballo.

    RispondiElimina
  3. La foto � bellissima, mi lasci senza parole...

    RispondiElimina
  4. Sara, complimenti, mi piace molto la ricetta ed anche la foto.
    Brava davvero

    RispondiElimina
  5. senza parole, sia per la splendida ricetta che per la foto, davvero complimenti!

    RispondiElimina
  6. E' interessante l'idea del frollino crudo ....
    Bravisisma :)

    RispondiElimina
  7. Hai creato qualcosa di stupendo, dal crostino imburrato del delizioso burro al ripieno... fegatini e miele...svengo!:)

    RispondiElimina
  8. Meraviglioso davvero, come anche la foto!

    RispondiElimina
  9. Sara, sei fenomenale. Complimenti cara, superlativo.

    RispondiElimina
  10. Sara...pur non amando particolarmente i fegatini, ti dirò che mi hai fatto venire una voglia disperata di assaggiare questo biscotto...pura poesia davvero!!! proprio il tipo di cibi che amo di più, semplici e naturali al 100%...delizioso!
    La foto poi è stupenda, esprime in pieno la delicatezza, genuinità e raffinatezza di questa elaborazione favolosa!
    Ti mando un bacione e tantissimi complimenti :-*****
    Ago :-D

    RispondiElimina
  11. Bellissimo Saruz..come ti dicevo, mi fa una golaaaaa
    lo trovo un'ottima idea per un aperitivo di una cena importante, da gustarsi in piedi e presentato tipo su una piccola carta velina bianca con uno spago... e sai che ti dico? che un buon sidro, visto la presenza dei fegatini di pollo e l'asparago è l'accompagnamento perfetto!
    bravissima sapuz! :) questo lo rifaccio sicuro!

    RispondiElimina
  12. Interessanti questi frollini farciti! gustosi da soli e perfetti conq uesta cremina nel mezzo!
    sei sempre bravissima!
    un bacione

    RispondiElimina
  13. Non dico altro se non ...insuperabile!

    RispondiElimina
  14. Veramente complimenti!! Dev'essere buonissimo!!! ps. ma dove lo trovate tutte questo burro salato?!? Io ho cercato, ma non si trova!! :-(((((

    RispondiElimina
  15. -federica: c'erano le istruzioni per ordinarlo sul blog "un tocco di zenzero", ma ormai il tempo è scaduto... mi dispiace! comunque se vuoi provarlo ugualmente puoi ordinarlo all'azienda credo :-)

    RispondiElimina
  16. ma che delizia!!! da provare di cors!!! Baci

    RispondiElimina
  17. Ciao Sara, grazie di essere passata di là da me e grazie dei complimenti!
    Sono felicissima di essere nel tuo blogroll e ora ti aggiungo su quello di labna, ovviamente :)
    Tra parentesi, complimenti per le tue belle foto! :)

    A presto
    jas

    RispondiElimina
  18. geniale, il biscottino di pane e burro è divina, con il poco burro rimasto voglio provarlo assolutamente!

    RispondiElimina
  19. Sara non posso non unirmi al coro di complimenti e per la ricetta e per la foto! :-D

    RispondiElimina
  20. La foto e la preparazione sono da lacrime. L'avevo già vista da un pò oggi ma non trovavo il tempo per esprimerti tale commozione. Ecco adesso lo sai.
    Non aggiungo altro...o forse si una domanda...ma vicino a cotanta delizia del palato e per la vista come lo vedi un bel vinello prodotto in 90milioni di esemplari?!:PPP ahahahahahaha

    RispondiElimina
  21. -gambetto PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR :-D
    -jasmine: onoratissima!

    grazie a tutti!

    RispondiElimina
  22. Mi unisco anch'io ai complimenti, bravissima. Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  23. adoro la crema di fegatini e con gli asparagi ci sta proprio bene! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  24. Che foto!Superlativa,anche la ricetta ma stavolta lascio il commento per la foto è bellissima!!!Sei una fotografa professionista o è una grande passione?riesci a rendere vivo un piatto,complimenti!

    RispondiElimina
  25. -nitte: grazie ma tu sei troppo buona... assolutamente non sono una fotografa, anzi :-) ho lacune da vendere in fatto di fotografia... al massimo posso ammettere di avere un po' di "occhio" ma nulla più ;-)

    RispondiElimina
  26. Inutile che ti dica che la foto è bellissima! Ma questa meraviglia di ricetta? Ne vogliamo parlare? Forse sarebbe meglio assaggiare! :)

    Nadia - ALTE FORCHETTE -

    RispondiElimina
  27. da tanto che non passavo da te...mi sono perso l'impossibile..c'è da perdersi brava come sempre anzi di più baci;)

    RispondiElimina
  28. Spaziale! Spaziale, foto e ricetta.

    RispondiElimina
  29. incantata! per la composizione ma soprattutto per gli ingredienti :-)
    Baci

    RispondiElimina
  30. fenomenali!

    p.s. che formine di silcone hai usato?

    RispondiElimina
  31. grazie a tutti :)
    -francesca: sono delle formine della silikomart che hanno esattamente quella forma che vedi :) basse larghe e tonde! dovrebbero chiamarsi "fiorentine"...

    RispondiElimina
  32. Wow, che meraviglia, complimenti!!

    RispondiElimina

lasciate un commento, un suggerimento, un saluto, ma firmatevi sempre: i commenti anonimi saranno cancellati. grazie!

post precedenti

Fioritura_2016_25 Torta_Bastarda_1 Tortine_Mele_Tahina FioriPortulaca Castelluccio_2015_15 Biscotti_polvere_lamponi UOVO_CAMICIA2 RicottaMustia_5 TiuEttoriSTAG0 Sardegna14 TiuEttori_1 TortelliSedano Bitto_4