07/09/10

questo risotto...

risottodragoncello

...è fatto con un'erba aromatica che mi piace moltissimo, e che io sia dannata se sapevo che avesse origini siberiane. nella cucina toscana si fa abbastanza uso di dragoncello, ma devo dire che stento a trovarlo nei ristoranti o nelle ricette che si leggono in giro. eppure il suo sapore amaro e penetrante, quasi metallico, è molto interessante e meriterebbe maggiori approfondimenti. siccome avevo del lemongrass essiccato ho pensato di utilizzarlo in questa ricetta per mitigare un po' l'amarezza del dragoncello. ho già utilizzato questa salsa in passato, ma devo dire che anche col risotto leghi benissimo. altro piatto completamente vegetariano dunque, ma se posso darvi un consiglio aggiungeteci delle cappesante crude o appena scottate, oppure dei gamberi: essendo (buonissimo ma) abbastanza sbilanciato verso il gusto aspro la volta successiva l'ho accoppiato al pesce con risultati ben più entusiasmanti. 
ah, ho ripreso a postare anche su spigoloso: per alcuni dettagli tecnici sul risotto (nonché per una ricetta mooolto di stagione!) andate di là, così mi dite che ne pensate e come lo fate voi :-)

RISOTTO MANTECATO CON SALSA AL DRAGONCELLO E LEMONGRASS

ingredienti per 2 porzioni

130-140 grammi di riso vialone nano (io ho utilizzato "isola della scala" semintegrale)
olio extravergine d'oliva e cipolla dorata per il soffritto
un pezzo di lemongrass secco, o anche fresco
due cucchiai di salsa al dragoncello (vedi ricetta)
burro e parmigiano per mantecare
acqua calda salata
cappesante o gamberi crudi o cotti al vapore

preparare la salsa al dragoncello.
soffriggere dolcemente la cipolla, finemente tritata, nell'olio extravergine. aggiungere il riso e tostare per due minuti evitando accuratamente di far colorire la cipolla. aggiungere l'acqua bollente a coprire molto abbondantemente il riso ed aggiungere il lemongrass. portare a cottura (molto al dente) aggiungendo acqua bollente quando necessario, e mescolando non tanto spesso.
spegnere il fuoco e attendere un minuto prima di mantecare con la salsa al dragoncello, il burro e il parmigiano. impiattare e servire; i bastoncini che vedete sono i fusti del lemongrass essiccato.


24 commenti:

  1. Sai che non ho mai assaggiato niente a base di dragoncello? Non ho nemmeno idea di che sapore abbia, però mi incuriosisce...

    RispondiElimina
  2. Nemmeno io non ho mai avuto la fortuna di assaggiare qualcosa con il dragoncello..ma questa ricetta mi intriga :D

    RispondiElimina
  3. Com'è invitate questo piatto di risotto: morbido e dal sapore semplice!
    Non abbiamo mai assaggiato il dragoncello...ma ora ci metteremo alla ricerca ;)
    un bacione

    RispondiElimina
  4. on so davvero che sapore abbia il dragoncello ma..sono una fn dei tuoi risotti e mi fido ciecamente!!!

    RispondiElimina
  5. grazie! considerate che il dragoncello cresce benissimo in qualsiasi giardino ;-)

    RispondiElimina
  6. ho provato il dragoncello solo una volta e il lemongrass mi manca, accidenti! devo recuperare e ci includo le capesante, grazie dell'ottimo suggerimento :)

    RispondiElimina
  7. Sara, è bello ritrovare i tuoi mitici risotti!!!

    RispondiElimina
  8. Un altro tuo bel risotto. Mi mancava.
    Ma ora arriva l'autunno e comincia il tempo dei risotti!!!

    CIAO :)

    RispondiElimina
  9. Ciao salsina!
    La luce che cade quasi per caso su questo risotto èè meraigliosa....

    ho messo un po' da parte il dragoncello perchè non riuscivo a farmelo piacere, ma io ogni tanto devo riprovarci con i sapori, non sono molto volubile, ma non si sa mai :))

    RispondiElimina
  10. Sempre molto invitanti i tuoi risotti! Proprio quest'anno ho piantato il dragoncello e devo dire che rende benissimo: è una pianta che cresce bene e facilmente, senza bisogno di particolari attenzioni. Mi chiedevo proprio cosa farne. Leggendo, ho trovato molte ricette francesi che ne prevedono l'utilizzo, spesso in abbinamento a carni bianche e salse cremose, con tendenza dolce (proprio per contrastare l'amaro). Volevo provare qualcosa con il coniglio, eliminando tutte le panne acide o panne doppie trovate nelle ricette o,comunque, riducendole molto. Credo proverò anche qualcosa con le patate.

    RispondiElimina
  11. Adoro il dragoncelllo!!!! é vero se ne parla poco (o meglio pochi ne fanno uso) quando lo trovo, peró...MIO. In Francia ho scoperto grazie a Sandra (la zenzerina) anche la senape al dragoncello...una bontá assolta!!! Nel riso...peró...sei una grande!!! con "niente" tiri fuori 'ste robe!

    RispondiElimina
  12. Che risotto, ragazzi, una vera chicca.

    RispondiElimina
  13. Il dragoncello mi sfugge come gusto, non l'ho mai acquistato perchè non sapevo come usarlo...il tuo spunto è davvero interessante...approfondirò!!!Un Bacio

    RispondiElimina
  14. Ciao cara Sara!
    Ho letto attentamente l'articolo su spigoloso; l'ho trovato davvero interessante e credo che la prossima volta che preparerò un risotto (magari proprio fichi e pecorino) lo farò seguendo quei suggerimenti.
    Questo qua sopra mi ispira moltissimo, e dunque... bella notizia, sapere che il dragoncello ama i giardini ;)
    Buona giornata,

    wenny

    RispondiElimina
  15. C'è qualcosa di un po' magico nei profumi e nell'atmofera di questo risotto ;-) Voglio provare

    RispondiElimina
  16. mmm...che saporini invitanti e profumati!!! complimenti per l'originalità Sara!!! un bacione cara..;-)

    RispondiElimina
  17. Non ho ancora avuto occasione di provare nè il dragoncello nè il lemongrass ma la tua ricetta sa di buono solo a guardarla

    RispondiElimina
  18. bello e buono Sapuz.
    il lemmongrass è una di quelle piantine aromatiche che non sono mai riuscita a trovare per il mio piccolo terrazzo aromatico :)
    il dragoncello è vero si usa poco nel resto d'Italia origine siberiana? sapevo asiatica.. e nel medioevo chi l'ha portato dalle nostre parti??? :)

    RispondiElimina
  19. ciciuz, bentornata anche di qua :D beh comunque la siberia è in asia! :P non ho proprio idea di chi l'abbia "importato"...

    RispondiElimina
  20. Sempre molto chic il tuo blog.
    Non amo particolamente il sapore del dragoncello ma il tuo risotto sembra avere comunque la consistenza perfetta.
    Bravissima.

    www.radicchiodiparigi.wordpress.com

    RispondiElimina
  21. anche io adoro il dragoncello sara! quando vado in UK ne faccio incetta, sempre fresco da wiatrose, ma qua nada de nada...:)
    viva risotto alle erbe ^_^
    baci
    nina

    RispondiElimina
  22. anche io adoro il dragoncello sara! quando vado in UK ne faccio incetta, sempre fresco da waitrose, ma qua nada de nada...:)
    viva risotto alle erbe ^_^
    baci
    nina

    RispondiElimina
  23. tu non hai idea di quanto io ami il lemongrass.... è eccezionale e questo profumo.... insomma, una cucchiaiata di riso pls! :-)

    RispondiElimina

lasciate un commento, un suggerimento, un saluto, ma firmatevi sempre: i commenti anonimi saranno cancellati. grazie!

post precedenti

Fioritura_2016_25 Torta_Bastarda_1 Tortine_Mele_Tahina FioriPortulaca Castelluccio_2015_15 Biscotti_polvere_lamponi UOVO_CAMICIA2 RicottaMustia_5 TiuEttoriSTAG0 Sardegna14 TiuEttori_1 TortelliSedano