28/01/11

questione di fegato

pastafegatopanett1

per l'ennesimo esperimento/ricetta con la pasta monograno felicetti ho usato il formato che amo di più in generale: i rigatoni. mi piace la loro capacità di risucchiare il condimento, restarne avvolti e contenerlo per poi restituirlo in bocca. specie quando il condimento è cremoso e sugoso: un ragù, una salsa carbonara... una crema di fegatini, perché no. ho voluto cuocere la pasta dentro la crema perché ne rimanesse totalmente assuefatta; mi è venuta in aiuto la pentola di coccio, da me sempre amata, capace di accarezzare i cibi profumandoli lievemente della sua terrosità. ho terminato il piatto con briciole di panettone: il contrasto fegato/cose dolci è un classico per me, e trovare qualche grano d'uva passa qua e là nel piatto è un bel momento di piacere.

pastafegatopanett2

RIGATONI DI KAMUT IN CREMA DI FEGATINI AL COCCIO E BRICIOLE DI PANETTONE

ingredienti per 4 persone

300 gr di rigatoni di kamut monograno felicetti
1 fetta sottile di panettone classico
200 gr di fegati di pollo
2 acciughe sotto sale, dissalate e sfilettate
1 fetta di pomodoro secco, aglio, cipolla, porro, chiodo di garofano, salvia, rosmarino e grani di pepe per il soffritto
vino bianco, olio buono e pochissimo burro

soffriggere dolcemente gli odori nella pentola di coccio con l'olio. aggiungere poco burro, farlo sciogliere quindi unire i fegatini tagliati a fette. rosolare e poi sfumare con un bel goccio di vino bianco. lasciar evaporare quindi chiudere la pentola e cuocere lentamente per un quarto d'ora. unire le acciughe, far sciogliere velocemente quindi trasferire tutto (tranne salvia, aglio e rosmarino) nel bicchiere del minipimer. frullare bene. trasferire la crema nella pentola di coccio.
nel frattempo, essiccare il panettone in forno ventilato a 110° per 15-20 minuti.
cuocere la pasta in acqua bollente salata per soli 5 minuti, scolare conservando l'acqua che andrà versata nella crema di fegatini pronta nel coccio. tuffare la pasta nella crema calda con un bel goccio d'acqua: sorvegliatela in modo che cuocia bene senza asciugarsi troppo né rimanere acquosa. mescolare spesso con un cucchiaio di legno e scuotere la pentola facendola oscillare.
a cottura ultimata al grado di croccantezza gradito, servire con le briciole di panettone sopra.
Aggiornamento: ho focalizzato solo ora che anche alex qualche tempo fa ha fatto una ricetta coi fegatini anche se molto diversa da questa :)

LE ALTRE MIE RICETTE DEL PROGETTO MONOGRANO FELICETTI:



TUTTE LE RICETTE DEL GRUPPO DI LAVORO NEL BLOG DI STEFANO CAFFARRI 
(in aggiornamento)

20/01/11

que paris!


paris_1

siamo stati bene. benissimo. tornare a parigi dopo qualche anno è stato bellissimo. c'è tanto da vedere, quasi troppo: non sono riuscita a toccare tutte le mete che speravo ma quasi. sarà una scusa per tornare ancora, no? :-) vediamo... cosa c'è da non perdere secondo me...

paris_6
paris_7
paris_34

paris_5

paris_8

paris_15

sicuramente l'architettura contemporanea. il centre pompidou forse è quello che mi ha più delusa: interessante fuori ma freddo e sterile dentro. magnifico invece il quartiere de la défense con i suoi grattacieli, indimenticabile il museo di quai branly con l'arte extraeuropea e raffinatissimo l'istituto del mondo arabo.
paris_35

paris_9

paris_11

paris_14

paris_12

paris_19

paris_18

paris_17

paris_16

paris_20

paris_23

paris_22

paris_13

la tour eiffel è sempre affascinante. ogni tanto la vedi sbucare dagli scorci, dagli affacci, dalle finestre, dalla nebbia, dai musei, dai negozietti di gadget...

paris_10

paris_24

paris_25

paris_33

paris_32

paris_28

paris_collage

paris_31

paris_30

paris_27

sul cibo che dire? il futuro è il bistrot di qualità. consiglio di non perdere 'Rino, le Chateaubriand e Saturne, tre locali vivaci, sbrigativi nel servizio e chiassosi nell'ambiente ma in cui l'esperienza gastronomica è ad altissimi livelli. menu fisso, qualità top e pochi fronzoli. ora capisco perché si dice che l'alta ristorazione sia in declino rispetto a questo tipo di ristorazione meno manieristica ma altrettanto all'avanguardia.
sì, siamo andati in pellegrinaggio anche da pierre hermé: 18 euro di dolciumi veramente ben spesi.
note dolenti... dai, forse solo una. lo so che sono una donna anomala, ma ho odiato con tutta l'anima i grandi magazzini lafayette. bellissimo edificio, ma niente di più: ho sempre mal sopportato lo shopping ma dentro i gmf ho meditato l'autodefenestrazione :-) è che quando vedo tutta quella roba insieme vado in confusione e non apprezzo più niente... abbiamo fatto un fugone a gambe levate e ci siamo buttati nella prima panetteria disponibile per consolarci con una baguette.
altro indirizzo goloso molto valido: ladurée, pasticceria-gioielleria di grande qualità.
ottima cave à manger: le verre volé.
amo i cornetti francesi. pasticceri/industriali italiani: per favore, ridateci i cornetti buoni! ridateci il burro!
odio l'andouillette.
il louvre è tanto bello quanto pesante: va preso a piccole dosi.
quando gli strilloni del quartiere latino capiranno che più tentano di farmi entrare nei locali meno probabilità esistono che io entri, allora forse ci mangerò.
bisogna tornare al marais.
amo parigi.
mi è mancata la pizza!

paris_26

10/01/11

qualche volta ci vuole...

ragnatele

...una pausa! o no? io come al solito parto quando tutti son tornati, e dunque apro l'anno nuovo direttamente coi saluti :-) me ne vado a parì, ma non so se avrò voglia di portare la macchina fotografica... ci sta pure che me la porto e torno con solo la foto di una ringhiera, o di un sasso... mica sarebbe la prima volta. la parte per il tutto. però questo post non vuole essere completamente vuoto, e dunque...  

avete consigli su cosa assolutamente dovrei vedere/fare/comprare/mangiare a parigi che non siano le solite cose stra-conosciute?

insomma... non mi consigliate pierre hermé, suvvia :-) sono sicura che, come già è successo su facebook, anche qui arriveranno ottime segnalazioni. ci si risente con mooolto comodo la prossima settimana, ma sicuramente prima che da queste parti compaiano le ragnatele. intanto grazie in anticipo per i consigli (che leggerò fino a mercoledì sera, poi non garantisco più) e a bièntò!

post precedenti

Fioritura_2016_25 Torta_Bastarda_1 Tortine_Mele_Tahina FioriPortulaca Castelluccio_2015_15 Biscotti_polvere_lamponi UOVO_CAMICIA2 RicottaMustia_5 TiuEttoriSTAG0 Sardegna14 TiuEttori_1 TortelliSedano