13/02/12

02/02/12

qualcosa di definitivo: la mia plumcake

plumcake mela limone

amo la plumcake, questa tortina sempliciotta ma confortevole, a bauletto, con la gobba screpolata e colorita, le fette tutte uguali, a lunga conservazione teorica ma a breve divorazione pratica. ne ho provate tante, di ricette, tutte buone per carità. però qualcosa mi ha sempre spinta a cambiare e fare qualche piccola modifica alla ricerca inconscia di quel mix perfetto che, al momento dell'assaggio, ti fa dire ok: eccola. non può che essere quella definitiva. per sempre. o come minimo fino a prova contraria :-) naturalmente questa è la p.c. perfetta per me: non proprio piuma perché un po' di burro c'è, ma non troppo e quindi non unta; umida assolutamente sì, qualità importantissima perché sia mangiabile anche senza aggiunte; di consistenza giusta da essere tagliata senza rompersi; profumata e dolce ma non stucchevole; col giusto rapporto bollicine/polpa e frutta/torta... e voi come la fate? qualche trucchetto? perché magari la ricerca potrebbe non essere ancora terminata... :)

PLUMCAKE PRATICAMENTE DEFINITIVA MELA E LIMONE

ingredienti per uno stampo da 8*25*5

2 uova intere codice 0
150 gr zucchero + 1 cucchiaio
250 gr farina
1 bustina scarsa di cremor tartaro con bicarbonato
100 gr burro
1 bicchiere di yogurt intero naturale o leggermente zuccherato
1 limone assolutamente biologico
2 mele piccole
un cucchiaino raso di sale

sciogliere il burro molto dolcemente. io d'inverno lo metto in un pentolino sul termosifone, per dire. sbucciare le mele (o anche no, se sono biologiche o di casa come le mie), tagliarle a cubetti di un centimetro circa, condirle con un cucchiaio di zucchero e uno di succo di limone (che avrete però già grattugiato e tenuto da parte). sbattere con le fruste le uova e lo zucchero. unire il burro, ma che sia al massimo tiepido altrimenti cuocete le uova. versare a filo e sbattere fino ad incorporarlo tutto. unire la buccia di limone e mescolare. poi aggiungere la farina, il sale e un po' di yogurt. aggiungere le mele e valutare la consistenza: dev'essere sodo ma non esageratamente, per cui aggiungete yogurt finché la cucchiaiata risulti compatta ma tendente a fluidificarsi. versare nello stampo ricoperto di carta forno, che va prima leggermente bagnata e stropicciata affinché aderisca allo stampo stesso. versare il composto e livellare un po'. praticare una specie di taglio sulla superficie ed infornare a 180° per 45 minuti circa, ma dipende dal forno. sfornare, lasciar raffreddare quindi togliere dalla teglia. per conservarla basterà avvolgerla di pellicola e metterla in frigo.

PS: d'ora in poi credo che tutte le mie foto o quasi saranno modificate con scritte o altri markers, ché mi sono rotta di combattere coi web-furbetti.

post precedenti

Fioritura_2016_25 Torta_Bastarda_1 Tortine_Mele_Tahina FioriPortulaca Castelluccio_2015_15 Biscotti_polvere_lamponi UOVO_CAMICIA2 RicottaMustia_5 TiuEttoriSTAG0 Sardegna14 TiuEttori_1 TortelliSedano