08/06/15

Questi biscotti risalgono...

Biscotti_polvere_lamponi

...a qualche settimana fa: avevo della panna fresca avanzata dalla preparazione di un'altra ricetta, così, il giorno successivo, ho cercato un'idea semplice e veloce per non sprecarla. Avevo già in archivio dei biscotti a base di panna (chi si ricorda quelli con salvia e limone?) però avevo anche della polvere di lamponi da consumare, e neanche l'ombra di un uovo per fare una frolla.
Polvere di lamponi? Sì: ci sono vari modi per farla. Quella che ho usato io l'ha fatta il mio compagno con una purea di lamponi essiccata in forno ad una temperatura bassa e per lungo tempo, ma si può fare anche con lamponi essiccati interi, a 60-65 gradi circa, finché siano completamente disidratati e pronti da ridurre in "farina". Se non avete la possibilità di farla, potete benissimo sostituirla con un trito fine di lamponi secchi che si trovano in commercio bell'e fatti (un po' come i mirtillli o altri frutti rossi). Non avevo tanta voglia di pubblicare una ricetta così sempliciotta, ma la capacità di questi biscotti di mantenersi fragranti e croccanti per diversi giorni mi ha piacevolmente colpita, perciò ecco come ho fatto:

BISCOTTI CROCCANTI ALLA PANNA E POLVERE DI LAMPONI - senza uova
liberamente tratti da questi

Ingredienti per due teglie di biscotti

260 g di farina tipo 1 + altra per la spianatoia
180 g panna fresca
150 g zucchero
40 g farina di riso
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
3 cucchiaini di polvere di lamponi
1/2 bustina di cremor tartaro con bicarbonato
1 grammo di sale

Mescolare le due farine, il sale e lo zucchero in una ciotola e fare una fossetta al centro. Versarvi la panna e l'olio, cominciando a mescolare con una forchetta e ad inglobare la farina un po' alla volta. Al termine di questa operazione, unire tutti gli altri ingredienti e mescolare rapidamente con le mani per non surriscaldare l'impasto. Accendere il forno a 170-180 gradi ("conosci te stesso", diceva il filosofo: "conosci il tuo forno", potremmo dire).
Spolverare di farina la spianatoia e formare un disco alto circa mezzo centimetro. Ritagliare i biscotti con una formina (io ne ho usata una a forma di uovo, tanto per ricordarmi di non averne più) e adagiarli su una placca ricoperta di carta forno ad una distanza di almeno 2 cm l'uno dall'altro. Cuocere fino a doratura (nel mio forno ci sono voluti 16 minuti), estrarre con delicatezza e lasciar raffreddare completamente su una gratella. 
Conservare i biscotti avvolti in un foglio di alluminio e riposti in luogo fresco e asciutto. Io ho fatto così e si sono mantenuti di consistenza eccellente per circa 5-6 giorni.
La polvere di lamponi conferisce una piacevole acidità ai biscotti e un buon retrogusto di frutta.

post precedenti

Fioritura_2016_25 Torta_Bastarda_1 Tortine_Mele_Tahina FioriPortulaca Castelluccio_2015_15 Biscotti_polvere_lamponi UOVO_CAMICIA2 RicottaMustia_5 TiuEttoriSTAG0 Sardegna14 TiuEttori_1 TortelliSedano