social icons

search

Qualcosadirosso

divagazioni gastronomiche di Sara Bardelli

ultime dal blog

questa volta faccio pubblicità: urbevetus

chiappetta 1

"A-Senzo di Cinta è un maiale di Cinta Senese allevato nel massimo rigore e rispetto dell'animale, inteso in termini di alimentazione, benessere animale ed unicamente allevato allo stato brado in tempi molto lunghi. Questo è il motivo del nome... A-Senzo. Altrimenti che senso avrebbe..."

Non sono parole mie ma di Alfredo Angeli, allevatore di maiali di Cinta Senese "per passione e per coscienza", come ama egli stesso definirsi. Non è un animale facile, la cinta: si riproduce poco, cresce lentamente e vuol stare all'aria aperta (e come dagli torto). Insomma è un maiale lontanissimo da quelli che fanno comodo al mercato: bestie moltiplicate come pani e pesci, ammassate, ingozzate, avvelenate e quindi macellate per riempire scaffali di un'abbondanza inutile e dannosa. No: questi fanno una vita sana e "slow", questi mangiano ghiande e tartufi. Questi incarnano ciò che dovrebbe essere l'anima di ogni allevamento: un luogo dove ci si prende cura di creature che poi andranno macellate per il nostro nutrimento, e non un lager. 
Alfredo ci crede: vive e lavora per questo.

chiappetta 2

Siamo amici: qualche giorno fa ci ha spedito a casa una "chiappetta" (il nome fa sorridere, ma il sapore ancor di più). Nella targhetta degli ingredienti c'è scritto solo carne di suino, sale, spezie, miscela di piante aromatiche. E basta. E' sufficiente, per un animale sano e felice. 
Si tratta di un piccolo prosciutto: un famoso chef gli ordina solo i busti di maialetto, così Alfredo stagiona le cosce e ci fa questi prosciuttelli formato bonsai. La carne è leggermente tenace, infiltrata di grasso profumatissimo, insaporita da Dio, sapida ma non salata. Col pane sciapo, ci canta.
Questa volta faccio pubblicità: chi lavora bene se la merita.

Azienda agricola "Urbevetus" di Alfredo Angeli
Loc. Botto, 05018 Orvieto (TR)


chiappetta 3

Commenti

  1. Ho l'acquolina in bocca solo a leggere...una di queste meraviglia sarà mia. E un giorno mi piacerebbe visitare questo posto insieme a te :)
    Grazie per avercelo fatto scoprire. Il sapore posso solo immaginarlo e so che il gusto reale supererà il sogno.
    Ti abbraccio
    Sabina

    RispondiElimina
  2. Ciao Sara!!! Sono Campodifragole! Sono tornata sul vecchio blog per mettere un post con il link del nuovo blog e ho trovato un tuo messaggio da approvare, di qualche anno fa... Su campodifragole spiego brevemente del perchè della mia assenza di questi anni....
    Questa cinta senesa mi sembra la risposta al buonissimo Jamón de Bellota Iberico di queste parti. Finalmente un magnifico prodotto italiano con cui confrontarlo. Ha un aspetto divino!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Lascia un commento, un suggerimento, un saluto. Ti ricordo che se commenti con l'account Google+ o Blogger acconsenti a pubblicare il link al tuo profilo tra i commenti. Consulta la privacy di Google per ulteriori informazioni.

Profile Photo

About

Profile Bio

Sono Sara, questo è il mio blog.
È online dal 2006 e sopravvive nonostante la mia incuria, un po' come le piante grasse che ho a casa e che adoro. In effetti adoro anche il blog poiché qui è dove parlo di una delle mie grandi passioni: il cibo. La sua importanza culturale, antropologica ma anche, semplicemente, l'importanza che ha per me.
Sono architetto e brand designer: qui il mio sito professionale.

Instagram